Associazione Internazionale Carità Politica - Presentazione Stampa

L’Associazione Internazionale Carità Politica è un movimento di laici fondato da Alfredo Luciani nel 1993.
Nel 1996 l’Associazione è riconosciuta dalla Santa Sede e diviene, pertanto, di diritto pontificio. In Italia è stata eretta in ente morale con decreto ministeriale 27 luglio 2000.

L’Associazione ospita i protagonisti della vita internazionale per suscitare il consenso, la buona volontà e la collaborazione in ciò che concerne le grandi cause dell’uomo.
Un’attenzione particolare è rivolta al Corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede per il quale cura costantemente incontri e seminari di studio, e la pubblicazione dei rispettivi atti.

Fondatore e Presidente:
Prof. Alfredo Luciani

Segreteria:
Beatrice Rovatti

Assistenti spirituali
Mons. Giuseppe Molinari - Arcivescovo de L'Aquila
Padre Enrique Colom - Pont. Univ. Santa Croce
Padre Joseph Joblin  - Scrittore di Civiltà Cattolica

SCOPI

  1. a) estendere il raggio d’azione della giustizia e dell’amore all’interno di ciascuna nazione e nei rapporti delle nazioni tra loro;
  2. b) promuovere la coscienza della fraternità e universalità della famiglia umana;
  3. c) realizzare tra le diverse religioni il dialogo delle opere, tra cui si devono evidenziare l’educazione alla pace e al rispetto per l’ambiente; la solidarietà verso il mondo della sofferenza, la promozione della giustizia sociale e dello sviluppo integrale dei popoli;
  4. d) sviluppare gli studi per l’approfondimento e l’applicazione del pensiero sociale cristiano.
  5. e) suscitare una presenza dinamica e responsabile nella vita sociale e politica della propria comunità.

ATTIVITÀ DELL'ASSOCIAZIONE

L'attività dell'Associazione Internazionale Missionari della Carità
Politica si svolge attraverso:

  1. a) il Master internazionale di specializzazione in "Pensiero sociale delle
    religioni mondiali";
  2. b) ricerche e raccolta di documentazione in collaborazione con altre
    istituzioni;
  3. c) convegni, seminari, dibattiti, conferenze e mostre a livello nazionale e
    internazionale;
  4. d) incontri, convegni, seminari di studio e altre modalità di collaborazione
    con il personale diplomatico accreditato presso la Santa Sede;
  5. e) cooperazione internazionale in iniziative di consulenza, di formazione e
    di scambi di esperienze;
  6. f) corsi di istruzione e formazione professionale finalizzati a preparare
    figure professionali in linea con il mercato del lavoro, curando anche la
    formazione dei docenti, istruttori e animatori;
  7. g) contatti con altri enti, istituzioni e associazioni aventi finalità
    analoghe, con lo scopo di dar vita a iniziative culturali coordinate;
  8. h) pubblicazione e divulgazione a livello nazionale e internazionale dei
    risultati delle attività svolte;
  9. i) l'Associazione non ha scopo di lucro.
    (Dall'Art. 3 dello Statuto)

ISTITUTO SUPERIORE CARITÀ POLITICA

L’Istituto ha carattere internazionale ed ha come scopo di:

  • perfezionare ecclesiastici e laici nella Dottrina Sociale della Chiesa, nonché nella sua applicazione;
  • assicurare un’adeguata formazione morale e culturale a quanti vogliono dedicarsi alle attività sociali e politiche;
  • promuovere, a livello post-universitario, lo studio delle scienze sociali, economiche, politiche e giuridiche, in rapporto alle fedi religiose.

STAMPA

L'Associazione pubblica la rivista "Già e non ancora" e la "Biblioteca di Carità Politica".

MEMBRI

Sono membri effettivi dell'Associazione fedeli laici, celibi o coniugati che dimostrino la vocazione  a servire gli altri, a impegnarsi per la comunità civile nelle sue diverse articolazioni e istituzioni sia nei posti di gestione del potere sia nelle strutture di base.
Sono soci simpatizzanti dell’Associazione quanti contribuiscono al suo sviluppo con la loro collaborazione personale e con oblazioni.
Sono sostenitori quanti, persone fisiche o giuridiche, contribuiscono allo sviluppo sia dell’Associazione che delle sue attività con donazioni congruenti con le finalità statutarie.

COME AIUTARE L’ASSOCIAZIONE CARITÀ POLITICA

5x1000=96399530581

L'operazione giusta per aiutare i Paesi con scarse risorse economiche.

L'Associazione Internazionale Missionari della Carità Politica di Diritto Pontificio, eretta in Ente Morale con D.M. del 27 luglio 2000 appartiene alle istituzioni cui è possibile destinare il "5 per mille" della propria IRPEF. I proventi raccolti verranno impegnati per sostenere con borse di studio la formazione di quadri tecnici e direttivi a servizio dei Paesi in via di sviluppo. Per contribuire a questa formazione dei giovani di Paesi con scarse risorse economiche, occorre firmare e riportare il codice fiscale della nostra associazione 96399530581, nel riquadro "sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale".

  • Con donazioni e offerte che si possono versare tramite c.c.p. 17113044 intestato a Associazione Internazionale Missionari della Carità Politica - Via delle Milizie 140 - 00192 Roma.
    I contributi elargiti all'Associazione sono fiscalmente deducibili.
  • Acquistando la rivista "Già e non ancora" e i volumi della "Biblioteca Carità Politica".